Museo egizio delle antichità Cairo: storia, descrizione, foto | Museo delle antichità egizie Cairo

4.8 / 5 112 Recensioni

9

Tipo di tour Tour delle piramidi
09:00 AM - 07:00 PM daily
Fotografia Consentito

Indirizzo

Location: Cairo downtown, near Tahrir square

Accessibilità

not wheelchair friendly

Introduzione al museo

Nessun tour in Egitto è completo senza visitare il Museo Egizio del Cairo. Potreste passare un mese in questo vasto, polveroso e cavernoso museo e grattarne appena la superficie. La costruzione del museo costruito da un architetto francese è stata costruita più di 100 anni fa e ospita oltre 120.000 reperti. Il museo ospita un'incredibile esposizione raffigurante il glorioso regno dell'antico Egitto. Mummie, sarcofagi, ceramiche, gioielli e, naturalmente, i tesori del Re Tutankhamen, è tutto lì. La collezione più famosa di Tutankhamen comprende abiti, divani funerari, sarcofagi dorati, statue di vasi canopi contenenti gli organi interni del Re bambino. Oltre alla maschera mortuaria di Tut, 11 kg di oro massiccio con dettagli in lapislazzuli, ossidiana e quarzo.

L'imponente edificio che attualmente ospita il museo è stato progettato dall'architetto francese Marcel Dourgnon, vincitore del concorso internazionale. Il suo stile neoclassico è adatto a monumenti antichi. Due piani principali sono riservati per mostre aperte al pubblico e per le gallerie di studio. Ora contiene 120.000 oggetti risalenti alle varie epoche dell'antica civiltà egizia e recentemente sono stati aggiunti nuovi oggetti all'esposizione.

La storia del museo

Nel 1835, quando fu istituito il Servizio degli Antiquari dell'Egitto, le autorità intendevano impedire il saccheggio di siti archeologici dalla gente del posto e dai cacciatori di tesori stranieri così come dai consoli che rappresentano i paesi stranieri e i loro agenti. Per la prima volta, i manufatti egiziani furono raccolti dal governo egiziano e conservati in un piccolo edificio nel giardino Azbakiah al Cairo. Questa collezione di artefatti fu successivamente trasferita in un altro edificio nella Cittadella di Saladino. Quando l'arciduca austriaco Massimiliano visitò l'Egitto nel 1855, l'intera collezione gli fu presentata in dono da Abbas Pasha, il governatore dell'Egitto.

Nel 1858, un altro museo fu preparato a Boulaq da Auguste Mariette. In seguito lui ha lavorato duramente per creare un grande museo adatto ai monumenti egiziani, soprattutto dopo l'alluvione del 1 ° museo Boulaq nel 1878, quando molti oggetti furono portati via dall'acqua o rubati. Nel 1890, i contenuti del museo Boulaq furono trasferiti in un annesso del palazzo Giza di Ismail Pascià, dove rimasero fino a quando l'attuale museo fu aperto nel 1902.

Mostre ed esposizioni al museo

Al piano terra la disposizione segue l'ordine cronologico dell'antica storia egiziana. Sul piano superiore vengono visualizzati gruppi di oggetti trovati intatti insieme a collezioni di oggetti dello stesso tipo o con la stessa funzione. La famosissima collezione di Tutankhamon e la sala delle mummie si trovano al secondo piano. Da non perdere la sala della Mummia Reale con 11 dei più famosi sovrani egiziani disposti per la sfilata di passaggio, o la mostra della mummia animale dove sono conservati gli animali Reali da cani e gatti a coccodrilli. Anche l'antica sala dei gioielli egiziana è sorprendente.

Collezioni esposte al Museo

I gruppi di oggetti più importanti del museo sono i seguenti:

1.I gioielli della regina Ah-hotep, moglie di Seqenen-re e madre di Kamose e Ahmose che liberarono l'Egitto alla fine della XVII dinastia. La sua tomba fu rinvenuta a Tebe nel 1859.

2. Le mummie di alcuni dei re della dinastia 18-20 e le loro bare riunite dai sacerdoti della XXI dinastia e nascoste nella cosiddetta cachette di Deie el-Bahari a Tebe. Questi furono trovati tra il 1875 e il 1881 (nella tomba della regina Inhapi) e consistono nelle mummie di Seqenen-re, Ahmose I, Amenophis I, Tuthmosis I, II, III, Seti I, Ramses II e III.

3. L'equipaggiamento funebre della tomba di Sennedjem e della sua famiglia (tomba N1 a Deir el-Medina, Tebe), scoperta nel 1886.

4. Mummie e bare dei sacerdoti di Amon trovati a Deir el-Bahari nel 1891. Su 153 bare che risalgono al 21 ° e 22 ° dinastia recuperate, molte furono date in dono o vendute all'estero dal governo egiziano.

5. Artefatti provenienti da tombe di re e membri delle famiglie reali del Regno di Mezzo (Hor, Nub-hetepti-khered, Khnumit, Sat-Hathor, Ita, Merit, Sat-Hathor-Yunet) trovati a Dashur nel 1894.

6. Manufatti dalla tomba del principe Maherperi della XVIII dinastia, scoperta nel 1898 nella Valle dei Re.

7. Manufatti e mummie reali trovati nella tomba di Amenophis II nel 1898 nella Valle dei Re (mummie di Amenophis II, Tuthmosis IV, Amenophis III, Merenptah, Seti II, Siptah, Ramses IV, V, VI, tre donne e un bambino).

8. L'equipaggiamento funebre dalla tomba di Yuya e Thuya e i resti dei contenuti delle tombe reali di Tuthmosis III e IV, Amenophis III e Horemheb, tutti trovati prima del 1906.

9. Manufatti dalla tomba di Tutankhamon, scoperti nel 1922. C'erano più di 3500 pezzi, 1700 di questi sono esposti nel museo. Il resto è in magazzini al Cairo e Luxor.

10. Manufatti dalla tomba di Hetep-heres, madre di Khufu, che furono scoperti ad est della grande piramide di Giza nel 1925.

11. Artefatti del periodo di Amarna realizzati per Akhenaton e membri della sua famiglia e alcuni alti funzionari. Fu trovato in Tel-Amarna, Hermopolis, Tebe e Memphis tra il 1912 e il 1933.

12. Monumenti dalla tomba di Hemaka, capo e amministratore dal tempo del re Udimo della I dinastia. Fu trovato tutto tra il 1933 e il 1936 a Saqqara.

13. Oggetti da alcune tombe reali e private a Tanis (delta orientale) risalenti al 21 ° e 22 ° dinastia. È stato trovato nel 1939.

14. Manufatti scoperti da spedizioni egiziane e straniere a Giza, Saqqara, Helwan, Abu Bello, Athribis, Bubastis, Heliopolis, Aswan, Nubia, i deserti orientali e occidentali e il Sinai.

15. Collezione di manufatti provenienti dai palazzi reali, sequestrati, acquistati da o donati al museo.

16. Una mostra unica del museo, la sala della Mummia degli animali, preparata da Salima Ikram, è ora aperta al pubblico.

Muro delle mummie di animali

Il Museo Egizio del Cairo possiede una delle prime e più grandi collezioni al mondo di mummie animali. Nel 1902 divenne uno dei primi musei di archeologia d'arte a includere un'esposizione del mondo naturale dell'antico Egitto, con particolare attenzione alle mummie animali. Le mammiferi animali facevano parte della collezione del Museo sin dal suo inizio, quando il museo si trovava a Boulaq (aperto nel 1863).

All'inizio solo una manciata di mummie erano esposte a Boulaq. Quando la collezione del museo si trasferì in un palazzo a Giza nel 1890 a causa di problemi con l'allagamento del Museo Boulaq, le mummie furono esposte al piano superiore, nella stanza LXV. In entrambi i musei le mummie erano state esposte solo per mostrare le diverse modalità di avvolgimento e per dare un'idea della varietà di animali coinvolti nella cultura egiziana e nella cultura funeraria. Nel 1902, quando fu aperto il nuovo museo di piazza Tahrir, una sala speciale della vecchia fauna e flora (sala 53) fu destinata a mostrare mummie animali e altri esempi di artefatti della flora e della fauna dell'antico Egitto. Ormai la collezione di mummie è molto più grande e occupa armadi E-G.

Nuovi displays

All'inizio di febbraio 2016,dopo il suo restauro presso i Laboratori del Museo Egizio, il museo egiziano ha iniziato ad esporre un nuovo pezzo che non era mai stato esposto prima, Inoltre, il posto di altri due pezzi è stato modificato in modo che tutto venga visualizzato da una posizione migliore ed evidenziare quindi i loro valori artistici e storici. Una nuova pratica quindi per esporre pezzi che non sono mai stati esposti prima. All'inizio di ogni mese è ora implementata nel museo. I pezzi esposti di recente questo mese sono "Murale di Edipo", il murale dell'affresco è una parte di un muro di una casa ad ovest di "Hermopolis" (Tuna Al-Gabal), risale al II secolo dC e presenta il famoso mito di Edipo per il poeta tragico greco "Sofocle"; una statua di un offerente di offerte trovato nel cimitero "Meket Ra", l'undicesima dinastia e un pezzo di stoffa colorata per "Sen Nefer" che lo presenta davanti a un tavolo delle offerte, questo pezzo era stato usato come copertura per la sua mamma al cimitero in Deir Al-Madina.

Potrebbe piacerti anche Cairo museums

Escursione alle piramidi egiziane

Piramidi dall'aeroporto del Cairo

Durata : 5 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 68

Al canale Mangroves di Ras Mohammed

Escursione Ras Mohamed via terra

Durata : 6.5 Giorni
Tempo di incontro : 08:30 AM

prezzo 17

Nuovo standing Colossi di Memnon

Luxor da Hurghada in pullman

Durata : 19 Giorni
Tempo di incontro : 04:00 AM

prezzo 51

Antoniadis gardens

Tour della città di Alessandria

Durata : 8 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 45

Pubblicato: 12 Dec 2018 Ultimo aggiornamento: 28 Jun 2020