Acquedotto del Cairo: descrizione, fatti, storia, foto | Visita all'acquedotto mamelucco al Cairo

4.7 / 5 166 Recensioni

Free

Tipo di tour
under reconstruction
Fotografia

A PHP Error was encountered

Severity: Warning

Message: Undefined array key 1

Filename: demo/blog.php

Line Number: 149

Backtrace:

File: /var/www/sharm-club.com/application/views/demo/blog.php
Line: 149
Function: _error_handler

File: /var/www/sharm-club.com/application/controllers/It.php
Line: 106
Function: view

File: /var/www/sharm-club.com/index.php
Line: 316
Function: require_once

Indirizzo

Location: from Fum al-Khalij to Sayyida Aisha Square close to the Citadel

Accessibilità

Not wheelchair friendly

Di fronte all'isola di Roda, sul lato est, si erge la grande torre esagonale di presa per l'acquedotto costruito in epoca mamelucca. Quasi 25 metri di altezza, la torre ha un pozzo al centro da cui l'acqua del Nilo fu sollevata da sei ruote idrauliche (saqya), trasformate da buoi che venivano radunati sulla torre da una rampa sul lato est. L'acqua scorreva poi per gravità lungo l'acquedotto a est e poi a nord fino alla Cittadella. L'idea di costruire volte a crociera d'acqua risale ai tempi della costruzione della Cittadella di Salah al-Din (1169-1893), che stabilì un muro del Cairo che inizia vicino alla città di al-Fustat e crea un canale per l'acqua che scorre da un bene. Sultan al-Nasir Muhammad Ibn Qalawun prese in considerazione un altro progetto per aumentare il flusso d'acqua dal Nilo alla cittadella e nel 1312 ordinò la costruzione di un'enorme torre comprendente quattro ruote idrauliche nell'area di Fum Al-Khaleeg.

Il Nilo solleva l'acqua in un canale che si trova sopra una serie di grattacieli che sono posizionati su enormi pilastri di pietra e progettati in un pendio per collegarsi ai bacini costruiti da Salah al-Din per far scorrere l'acqua verso la Cittadella. Nasser Mohammed mirava a fornire alla Cittadella acqua sufficiente per soldati, animali e per irrigare i raccolti. L'acquedotto ha funzionato come fonte d'acqua per la Cittadella fino a quando il sistema idrico della città è stato sviluppato nel 1872. Più di 300 archi formano la parete dell'acquedotto, Magra al-Oyoun, significa "corso d'acqua delle sorgenti". La parte più occidentale dell'acquedotto e la torre sono inscritte con il nome di Sultan al-Ghuri, che eresse questa sezione nel 1507, mentre la parte dell'acquedotto che corre verso nord risale al 1311, durante il regno di Sultan Mohammed al- Nasir. Ora ci sono 6 grandi lacune nell'acquedotto fatto da strade e linee ferroviarie e la sezione che si avvicina alla Cittadella è completamente scomparsa.

Durante i lavori di restauro del 2010 sono state scoperte le 4, 5 e 6 ruote idrauliche, complete di palette di argilla per sollevare l'acqua dal pozzo. La lunghezza della parte restante dei bacini idrici è di circa tre chilometri. Questi bacini idrici sono uno degli esempi più belli di corsi d'acqua non solo in Egitto ma in tutto il mondo islamico.

Potrebbe piacerti anche Strutture Militari

Escursione alle piramidi egiziane

Piramidi dall'aeroporto del Cairo

Durata : 5 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 76

Nuovo standing Colossi di Memnon

Luxor da Hurghada in pullman

Durata : 18 Giorni
Tempo di incontro : 04:00 AM

prezzo 76

Antoniadis gardens

Tour della città di Alessandria

Durata : 8 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 50

Obelisco dell'amicizia egiziano-sovietica ad Assuan

Escursione alla città di Aswan

Durata : 10 Giorni
Tempo di incontro : 07:00 AM

prezzo 88

Pubblicato: 12 Dec 2018 Ultimo aggiornamento: 28 Jun 2020