Palazzo Ras el Tin: descrizione, fatti, storia, foto

4.2 / 5 233 Recensioni

Palazzo Ras el Tin

Il palazzo Ras el-Teen inizialmente prese la forma di un forte romano caratteristico con numerosi pilastri rotondi e ornamenti italiani ispirati al Rinascimento ed è considerato il più antico dei palazzi esistenti. Fu eretto su un'area di circa 17 mila metri quadrati, circondato da un meraviglioso giardino di 12 feddan con una fontana decorata e 16 statue di sirene che reggono pesci sul lato nord. Fu chiamato Ras Al-Teen (fico) grazie ai fichi che furono piantati nel sito in cui fu costruito. Il palazzo rimase a disposizione durante il regno di diversi re, in modo da essere usato come quartier generale del governo e in cui si trasferivano durante l'estate. Sovrani differenti apportarono diverse modifiche al palazzo che fu poi completamente ricostruito da Re Fouad I usando un design moderno che lo rendeva simile, ma in versione più piccola, al Palazzo Abdeen al Cairo.

L'ex palazzo reale di Ras Al-Tin si trova sulla costa orientale di Alessandria, con la sua distinta architettura italiana che non disdegna affatto la regalità egiziana. Il palazzo fu testimone dell'ascesa e della caduta della famiglia Mohamed Ali come sovrani dell'Egitto dall'inizio del XIX secolo fino all'abdicazione dell'ultimo re, Farouk, dopo la Rivoluzione del 1952 e la sua partenza per l'esilio in Italia. Dopo la fine della monarchia anche il palazzo Ras Al-Tin come altri ex palazzi reali del paese fu nazionalizzato sebbene continuasse ad essere usato come residenza presidenziale. Fu anche usato per ospitare ospiti di Stato.

La costruzione del palazzo fu iniziata dallo stesso Mohamed Ali nel 1834 che aveva in mente per Ras El-Tin la stessa funzione dei palazzi vice-regali di Alessandria insieme ai palazzi Mahmoudeya e Ibrahim Pasha. Architetti e ingegneri come Yezi Bek e i suoi assistenti La Vial e Le Veroige furono quindi incaricati di progettare e costruire il palazzo, lavoro durato ben 11 anni. I lavori di costruzione terminarono nel 1845, ma i lavori sulle ali aggiuntive continuarono per altri due e ufficialmente inaugurato nel 1847.

Il giardino del palazzo è pieno di rare specie di piante e contiene perfino una stazione ferroviaria privata per le passeggiate dei reali in treno.

Il palazzo vide vari sviluppi dopo il suo completamento a metà del XIX secolo, fu ricostruito durante il regno del re Fouad negli anni '20 con servizi moderni e nuove decorazioni che lo rendevano simile al Palazzo Abdine al Cairo. I lavori di ricostruzione furono eseguiti dall'ingegnere italiano Veroci al costo originale di circa 400.000 Lire Egiziane. Una piscina coperta e una grande sala annessa furono aggiunte all'epoca e dopo la seconda guerra mondiale Farouk costruì anche una piscina marina sul frangiflutti del Mediterraneo. Questa piscina era collegata al palazzo tramite una strada lungo il frangiflutti ed era dotata di una jeep per poterla percorrere. Accanto alla piscina marina si trova una casa per il riposo completamente arredata con una camera da letto, un soggiorno, una cucina, sale per il personale e aree di deposito per le attrezzature da pesca.

Dopo i cambiamenti che il palazzo subì in seguito, la porta orientale di Ras Al-Tin è l'unico elemento completamente originale dell'edificio originale che esiste ancora oggi. Il cancello è composto da sei colonne di granito con corone egiziane utilizzate sui loro capitelli e architravi abbelliti con versetti coranici scritti in caratteri di rame.

Il palazzo oggi ha tre sale di ricevimento al primo piano, soprannominate le sale rosse, bianche e verdi e c'è anche una sala del trono simile a quella di Abdine Palace ma di dimensioni inferiori. L'ufficio privato del re, la sala conferenze, la sala da pranzo e le sale private sono decorate con decorazioni e dipinti in oro e argento.

L'ala privata di Farouk al palazzo comprende la sua camera da letto, l'ufficio e il bagno, tutti simili a quelli dell'Abdine Palace. In questa ala si trovano anche un ampio salone e una piccola sala da pranzo privata con vista sul mare.

Separate e poste al piano terra del palazzo si trovano l'haramlek (l'ala delle donne) e gli alloggi dei servi, nonché la sala in cui Farouk firmò la sua abdicazione nel 1952.

Il seminterrato comprende una terza sala che conduce alle scale collegate alle banchine del palazzo dove un tempo era ospitato lo yacht Al-Mahrousa che portò il re e l'ex famiglia reale in esilio in Italia dopo la Rivoluzione del 1952.

Una delle parti più architettonicamente distinte del palazzo è la sala gotica aggiunta dal re Fouad, che impiega un mix di stili architettonici. All'esterno, dietro il palazzo, ci sono edifici che un tempo erano utilizzati da impiegati e personale. Tutte le stanze del palazzo sono arredate con elementi decorativi e mobili francesi.

Escursione alle piramidi egiziane

Piramidi dall'aeroporto del Cairo

Durata: 5 Ore
Tempo di incontro : 08:00 AM

Prezzo 53

Al canale Mangroves di Ras Mohammed

Escursione Ras Mohamed via terra

Durata: 6.5 Ore
Tempo di incontro : 08:30 AM

Prezzo 18

Nuovo standing Colossi di Memnon

Luxor da Hurghada in pullman

Durata: 19 Ore
Tempo di incontro : 04:00 AM

Prezzo 47

Antoniadis gardens

Tour della città di Alessandria

Durata: 8 Ore
Tempo di incontro : 08:00 AM

Prezzo 47

Pubblicato: 12 Dec 2018 Ultimo aggiornamento: 28 Jun 2020