Palazzo e giardino Antoniadis: descrizione, fatti, storia

4.1 / 5 215 Recensioni
Prezzo del biglietto EGP
Tipo attrazioni-islamiche
Aprire
Fotografia

Indirizzo

Location:

Accessibilità

John Antoniadis, originario della Grecia, venne in Egitto nel 1860 per lavorare nel commercio di patate che in seguito abbandonò per diventare un ricco commerciante di cotone. Uomo estremamente colto, aveva una profonda conoscenza delle culture greca ed egiziana e scelse il quartiere storico di Elisio per la sua sontuosa villa alessandrina e ne commissionó la costruzione all'architetto francese Paul Richard.

La Villa è oggi elencata come monumento storico con registro di conservazione del governatorato di Alessandria. Si trova all'ingresso meridionale di Alessandria, vicino al canale Mahmoudiya che porta l'acqua del Nilo nella regione di Alessandria.

Il palazzo Antoniadis e il suo parco sono costruiti come una versione in miniatura del palazzo di Versaille. Si compone di un piano seminterrato, un piano terra di 1085 metri quadrati, un secondo piano e un'area del tetto. Il piano terra e il secondo piano comprendono 15 camere ciascuno. Ci sono diversi reperti archeologici, tra cui una tomba e una cisterna.

Il giardino era costellato di statue di alabastro degli dei greci, tra cui Afrodite, dea dell'amore e della bellezza e di personaggi famosi come l'ammiraglio Orazio Nelson.

Durante la vita di John Antoniadis, la Villa era un luogo di ritrovo per l'élite sociale, scena di allegria elegante e festosa. Una volta invitò Khedive Ismail a partecipare a una delle sue famose feste serali e costruì una grande sala da ballo nei giardini del palazzo appositamente per quella festa. Tuttavia, purtroppo Khedive non fu in grado di essere presente e il Principe Tawfiq - in seguito Khedive Tawfiq - fu delegato a partecipare.

John Antoniadis visse lì fino alla sua morte nel 1895. Il palazzo e i suoi giardini passarono a suo figlio Antonio che secondo la volontà del padre, lo donó al comune di Alessandria. Il trasferimento della proprietà ebbe luogo nel 1918.

Successivamente, la Villa fu utilizzata come pensione per ospitare dignitari in visita in Egitto, tra cui i re di Belgio, Grecia, Italia, Shah dell'Iran e Mohamed Reza Pahlavi, che sposò la principessa egiziana Fawziya, sorella del re Farouq e ci andò in luna di miele.

L'edificio fu chiamato villa fino al 1921 quando Reza Shah Pahalavi vi rimase e dopo di che, divenne ufficialmente un palazzo. Nel 1930 i suoi allora proprietari, il comune di Alessandria, rinnovarono l'edificio e aggiunsero una nuova ala per ospitare il re e la regina del Belgio e il loro entourage. l'invito costò al comune la somma di 1200 Lire Egiziane

Dopo la rivoluzione del 1952, una parte del giardino originale della Villa stessa fu utilizzata per ingrandire la Nuzha e i giardini zoologici. Ci fu un generale declino delle condizioni della Villa dopo il 1970 circa, ma i giardini rimangono ancora oggi in discrete condizioni.

Lista di Palazzi

Potrebbe piacerti anche

Nuovo standing Colossi di Memnon

Luxor da Hurghada in pullman

Durata : 18 Giorni
Tempo di incontro : 04:00 AM

prezzo 74

Antoniadis gardens

Tour della città di Alessandria

Durata : 8 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 93

Escursione alle piramidi egiziane

Escursione Cairo Scalo Aeroporto

Durata : 10 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 93

Obelisco dell'amicizia egiziano-sovietica ad Assuan

Escursione alla città di Aswan

Durata : 10 Giorni
Tempo di incontro : 07:00 AM

prezzo 93

Pubblicato: 12 Dec 2018 Ultimo aggiornamento: 28 Jun 2020