Mar Rosso Creature potenzialmente pericolose

4.6 / 5 280 Recensioni

Creature marine potenzialmente pericolose

Creature pericolose

Una spazzolata involontaria contro il corallo di fuoco può provocare prurito e bruciore alla pelle per diversi giorni. Un contatto involontario con un pesce pietra può provocare la morte. Vogliamo informarvi di possibili pericoli in modo che sappiate quando essere cauti nel Mar Rosso come nella maggior parte degli oceani del mondo, le creature pericolose sono generalmente in-aggressive verso l'uomo. Solo quando si trovano in una situazione di combattimento o fuga rappresentano un problema. I pericoli del mondo sottomarino sono in gran parte nelle menti delle persone. Sarebbe un peccato perdere alcuni dei luoghi e delle sensazioni del mondo sottomarino a causa di paure ambigue. Tuttavia, un sub prudente ha bisogno della conoscenza delle creature per evitare situazioni potenzialmente pericolose. Alcuni pongono più rischio di altri.

Specie di razze

Nel Mar Rosso sono comuni diverse specie di razze. C'è ad esempio una piccola razza elettrica il Siluro Marmorata che misura non più di un piede di diametro. È spesso sepolta nella sabbia e può provocare uno shock abbastanza forte se toccata. Colorata di un marrone screziato, questa piccola creatura è ben mimetizzata.

Le razze variano in dimensioni da quelle che hanno un'apertura alare di circa un piede, come la Barriera corallina o la Pastinaca macchiata di blu fino allla Razza Aquila che misura fino a più di quattro piedi. Tutte hanno una o più spine velenose vicino alla base della coda che vengono utilizzate per la difesa quando sono in angolo o spaventate. La puntura è estremamente dolorosa e temporaneamente debilitante. Tuttavia, queste docili creature non attaccano mai; di solito nuotano via quando disturbate.

La Razza macchiata blu si trova di solito in zone sabbiose o nascosta sotto piccoli banchi di coralli. E' un eccellente soggetto fotografico, questo bellissimo animale a volte può essere avvicinato molto da vicino per scattare immagini meravigliose. Muovetevi lentamente e cercate di non disturbarla. Se la razza è birichina nuoterà rapidamente verso un altro rifugio, ma se siete fortunati, a volte giace lì e si sottomette a mezza dozzina di immagini flash prima di spostarsi.

Pesce pietra

I Pesci Pietra non sono molto comuni nel Mar Rosso ma il loro mimetismo quasi perfetto li rende praticamente invisibili. La maggior parte delle persone che affermano di averne visto uno probabilmente guardavano un pesce scorpione. Il vero pesce pietra vive in fessure di corallo in zone sabbiose poco profonde e sembra una roccia con un cipiglio. È la bocca reclinata che è il suggerimento. Probabilmente il pesce più velenoso del mondo, le ferite delle sue spine sono estremamente dolorose e si sa che causano la morte. Fate attenzione quando camminate sopra le scogliere, attenti ai piedi e indossate scarpette da reef apposta. Non sono aggressivi nei confronti delle persone e di solito rimangono immobili mentre vengono colpiti o stimolati. Usate un boccaglio o un pezzo di corallo per questa manovra. Se non siete sicuri se è un pesce o un sasso meglio non toccarlo.

Pesce Scorpione

I Pesci Scorpione sono anche loro esperti di mimetizzazione, preferendo nascondersi immobili in buchi o sotto i coralli per aggredire la preda. Di notte a volte giacciono all'aperto sulla scogliera. Le spine sulle pinne dorsali e pettorali sono velenose, causano gonfiore e forte dolore ma un subacqueo dovrebbe quasi appoggiarsi a uno di loro per rssere punto, perché loro non si muovono. La fotocamera può essere posizionata praticamente sul suo naso e persino un flash elettronico non lo disturba. Se dovesse essere punti immergete la lesione nell' acqua più calda che potete sopportare. Il calore denatura il materiale proteico del veleno.

Pesce Leone

Il Pesce Leone è uno dei pesci più belli del mare. È anche uno dei più velenosi, la puntura provoca dolore lancinante e persino in alcuni casi la morte. Due sono le specie comuni nel Mar Rosso. Il pterois volitans, talvolta chiamato zebrafish, turkeyfish o firefish. Le pinne pettorali allargate sembrano Ali. Questi pesci spesso nuotano lentamente appena dal fondo e quando vengono minacciati girano la schiena puntando le pinne velenose verso il nemico. Alcuni sembrano perfino abituarsi agli umani e continuano a nuotare lentamente e con calma diventando grandi soggetti fotografici. A volte un pesce leone a riposo non si muove affatto consentendo eccezionali scatti ravvicinati. Fate solo attenzione agli altri che si aggirano intorno a voi.

Pterois radiata ha spine lunghe e aggraziate, senza una membrana tra loro, che sembrano raggi. Questo pesce leone è più birichino dei volitani e di solito si trova nei buchi. Gira le spalle ai subacquei in quasi ogni incontro e di solito viene fotografato da dietro.

Ricci di mare

I ricci di mare sono avvistati raramente durante il giorno. La maggior parte delle specie del Mar Rosso sono notturne. Fate attenzione a dove vi inginocchiate o mettete le mani durante immersioni notturne, perché un incontro con questi puntaspilli può essere doloroso. Il diadema ha spine lunghe, affilate e fragili che possono penetrare una muta e rompersi nella pelle. Trattate le ferite da riccio di mare come fareste con una scheggia e provate a rimuovere l'aculeo con un ago sterilizzato e una pinzetta.

Corallo di fuoco

Diverse varietà di conchiglie si trovano nel Mar Rosso. Il piccolo mollusco che vive all'interno ha una radula pungente che può iniettare un potente veleno. È illegale raccogliere esemplari viventi, quindi se si segue la legge non ci sono difficoltà. Quando lo maneggiate per altri motivi, tenetelo per i lati e tenete le dita lontane dall'apertura del guscio.

Anguille Murene

Il corallo di fuoco (Millepora) si trova nella maggior parte dei mari tropicali del mondo. Non è un vero corallo, Millepora è un idroide che cresce in una massa giallastra su veri coralli, assumendo una forma simile. Un'attenta ispezione rivelerà piccole sporgenze simili a capelli. Questi contengono nematocisti o cellule pungenti che danneggiano. Quando si sfiora il corallo di fuoco si avverte un'immediata sensazione di bruciore. La gravità dei sintomi dipende dalla sensibilità della vittima alla tossina. A volte si sviluppa un'eruzione cutanea che può prudere periodicamente per diverse settimane dopo l'esposizione iniziale. Indossare una muta e guanti impedirà il contatto con le nematocisti quando si è in ginocchio o appoggiati al corallo di fuoco. Se vi pungono, l'applicazione immediata di un antinfiammatorio allevia spesso tutti i sintomi. Mescolate la polvere con acqua per fare una pasta e mettetela direttamente sulla puntura. Enzimi nel medicinale abbattono le proteine ​​del veleno per neutralizzarne l'effetto.

Barracuda

Le murene sono comuni in tutto il Mar Rosso, ma sono pericolose solo se gestite male. La più grande è la murena gigante (Gymnothoraxjavanicus) che può raggiungere una lunghezza di oltre sei piedi. Sebbene possano essere addestrate ad accettare il cibo a mano e persino essere abbracciate e accarezzate ecco è meglio però lasciare tali attività alle guide subacquee che sono in grado di gestirle.

Pesce Farfalla

Le varietà di barracuda del Mar Rosso non sono note per attaccare l'uomo. Sono pesci eleganti, i Silvenear navigano spesso lentamente vicino alla superficie e intorno alle scogliere.

Pesce Lucertola

Famiglia comune e vivacemente decorata di pesci di barriera. Il più delle volte nuotano in coppia e si alimentano di notte. Tra i più colorati ci sono il Pesce Farfalla Mascherato, il Pesce Farfalla Corona, il Pesce Farfalla a strisce. E il Bannerfish del Mar Rosso che ricorda un idolo moresco a causa della sua cresta dorsale, ma in realtà è un pesce farfalla.

Sono comuni in tutti i mari tropicali del mondo. Questi pesci che vivono sul fondo, lunghi circa 6-8 pollici, hanno una faccia che ricorda quella di una lucertola, insieme a denti aguzzi.

Pesce cornuto

Di solito si trovano in acque poco profonde, a profondità di 30 piedi e meno. I pesci argentei a movimento lento hanno un muso allungato che viene utilizzato per succhiare le prede.

Piccoli pesci pipa

Sembrano Fistularie in miniatura, ma sono più strettamente legati ai cavallucci marini. Cercateli su scogliere o sabbia in acque poco profonde.

Pesce Rosso

Il pesce più evidente su un muro o una barriera corallina; vaste nuvole di loro svolazzano sul paesaggio come tante farfalle. Nutrendosi di un piccolo plancton, iniziano la vita adulta come femmine. Quando un maschio dominante viene perso dal gruppo, una delle femmine più grandi cambia sesso per prendere il suo posto.

Pesci Pappagallo

Di solito si avvistano in acque poco profonde, masticando roccia corallina e defecando sabbia corallina. Hanno grandi denti anteriori fusi che vengono utilizzati per raschiare i coralli e la superficie rocciosa in modo che possano mangiare le alghe che crescono lì.

Pesce Pipistrello

Misurano circa le dimensioni e la forma di un grande piatto da pranzo. Si librano in vaste aree vicino a Shark Reef (parco nazionale di Ras Mohammed). A volte questi pesci curiosi si avvicinano molto vicino ai sub.

Potrebbe piacerti anche Vita marina

Escursione alle piramidi egiziane

Piramidi dall'aeroporto del Cairo

Durata : 5 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 67

Al canale Mangroves di Ras Mohammed

Escursione Ras Mohamed via terra

Durata : 6.5 Giorni
Tempo di incontro : 08:30 AM

prezzo 17

Nuovo standing Colossi di Memnon

Luxor da Hurghada in pullman

Durata : 19 Giorni
Tempo di incontro : 04:00 AM

prezzo 50

Antoniadis gardens

Tour della città di Alessandria

Durata : 8 Giorni
Tempo di incontro : 08:00 AM

prezzo 45

Pubblicato: 12 Dec 2018 Ultimo aggiornamento: 28 Jun 2020